Nido di tartarughe Caretta Caretta a Petrosino


Lieto evento a sorpresa in piazza Biscione a Petrosino: una ventina di tartarughe Caretta Caretta sono scovate e grazie all’aiuto di alcuni abitanti del luogo, dei volontari del Wwf e del Circolo Legambiente Marsala-Petrosino, sono riuscite a prendere il largo in mare. Era da 25 anni che non accadeva un evento simile a Petrosino: il 4 settembre 1996 nacquero ben 93 tartarughe, mentre nel 2018 un altro nido non si schiuse.La tartaruga marina è tra i tesori più preziosi del nostro mare. Delle 7 specie di tartarughe marine che vivono nei mari di tutto il mondo, la Caretta Caretta, la tartaruga verde (Chelonia mydas) e la tartaruga liuto (Dermochelys coriacea) frequentano anche il Mediterraneo, dove ogni anno si riproducono.
Di notte, in una buca preparata con cura nella sabbia, la femmina adulta depone un centinaio di uova. Dopo circa due mesi dalla deposizione, appena nate, le piccole tartarughe raggiungono la superficie e corrono freneticamente verso il mare, dove nuotano ininterrottamente anche per tre giorni, in modo da raggiungere al più presto il mare aperto.
Le tartarughe marine sono considerate a rischio di estinzione e la causa principale è l’impatto con le attività umane, alla pesca accidentale vanno aggiunte le migliaia di tartarughe che ingoiano sacchetti di plastica scambiandoli per meduse.