Doppio incontro per il Centro di poesia e scritture contemporanee dell’UPTER - Marco Giovenale

Doppio incontro per il Centro di poesia e scritture contemporanee dell’UPTER e per il corso "Verso dove? - Orientarsi nella poesia contemporanea".

VENERDÌ 4 OTTOBRE,  ore 16:00
al Teatro della Cometa
Via del Teatro di Marcello 4 - Roma

Festa dell'UPTER e presentazione delle attività, tra cui il corso "Verso dove? - Orientarsi nella poesia contemporanea" e le nuove iniziative del Centro


LUNEDÌ 7 OTTOBRE, ore 17:30
Palazzo Englefield
Via Quattro Novembre 157, Roma

il Centro di poesia e scritture contemporanee dell’UPTER presenta:
Le muse del disincanto
Poesia italiana del Novecento. Un’antologia critica
di Silvio Raffo
Ed. Castelvecchi, 2019



Introduce l'incontro Valerio Massaroni
Presenta il libro l'autore Silvio Raffo

Anche in questo incontro saranno presentate le nuove attività del Centro di Poesia e scritture contemporanee dell'UPTER, incluso il corso Orientarsi nella poesia contemporanea.

Nella storia della nostra poesia il Novecento appare il secolo in cui sono state superate e infrante diverse frontiere; mai tante voci dispiegate in così evidente contrasto hanno fatto sentire il loro appello a Muse tanto inquietanti: progetti di destrutturazione e ricostruzione, accordi discordi, entusiastici fervori d’avanguardie e malinconiche nostalgie, proclami d’impegno e disimpegno, coscienza del vuoto esistenziale nell’«oblio dell’Essere» e più o meno consapevoli neoromanticismi. In quest’antologia, dove trovano spazio anche quei poeti ingiustamente considerati “minori” dalla critica, Silvio Raffo indaga tutte le aritmie del «pensiero poetante», tutte le correspondances e le dissonanze fra le varie tendenze. E lo fa con un’acribia filologica sempre accompagna- ta da un tono di affabile partecipazione: di poeta prima che di critico, convinto che sia necessaria la sopravvivenza di una poesia “alta”, equivalente a una scienza irrinun- ciabile di natura carsica, invisibile agli occhi dei poteri mondani eppure essenziale alla vita dell’anima; una poesia che possa ancora difendere nel «fuoco delle controversie» il valore di quella Bellezza che dovrebbe salvare il mondo. 

Silvio Raffo: romanziere, saggista e poeta. 
Ha tradotto tra gli altri Emily Dickinson, Dorothy Parker, Philip Larkin. 
Tra le sue raccolte di poesia Lampi della visione (Premio Gozzano 1988), L’equilibrio terrestre (Premio Città di Cariati 1991), Al fantastico abisso (Premio Val di Comino 2012). 
Tra i romanzi ricordiamo Lo specchio attento (1987), Il lago delle sfingi (1990), Virginio. Le prodigiose avventure di un bambinaio androgino (1997), Giallo matrigna (2011) e La sposa della Morte (2013). 
La voce della pietra (Elliot, 2018 – già uscito per la prima volta nel 1996) fu tra i finalisti al Premio Strega nel 1997.

Powered by Blogger.